Quando non si ha più tempo, allora ci si adegua

Quando non si ha più tempo, allora ci si adegua

Poco tempo, poche energie, lo schermo del pc mi stanca.

La lettura richiede l’ozio, richiede mente, richiede un dispendio di forza che non tutti possono permettersi.

Anche io mi accorgo di come il tempo dedicato alla scrittura o alla stessa lettura stia diminuendo a causa dei numerosi impegni.

E se non si possono portare le persone dal proprio lato ci si conforma, tuttavia senza perdere il proprio modus operandi.

Con queste poche righe non voglio certamente affermare di abbandonare i numerosi progetti (forse troppi) che ho in cantiere oppure di eliminare la produzione dei “racconti brevi” o dei “pensieri” che, seppur già sporadici, ogni tanto fanno e faranno capolino.

Qui ed ora affermo di iniziare un nuovo ciclo creativo “poche parole, perché non abbiamo tempo” in cui nel limite consentito da Twitter, espongo riflessioni ultra-brevi nel formato che caratterizza questo social.

Sarà più facile per me e per chi mi segue o seguirà, avere una parvenza della mia esistenza e delle mie “opere”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...