Primi passi – Cotton Tales (Jessica “Loputyn” Cioffi)

Legenda:

Primi passi: la recensione non contiene spoiler. Analizzo brevemente le prime fasi del progetto (illustrazioni/storia primordiale). Cerco di introdurre il lettore al fumetto trattato, per guidarlo nell’acquisto o nell’allontanamento dell’opera.

Sediamoci: la recensione contiene spoiler. Uno sguardo approfondito all’opera, una volta concluso il suo ciclo, con giudizi analitici nella totalità. La seguente recensione sarà costellata da opinioni PRETTAMENTE PERSONALI. L’oggettività assoluta non esiste, pertanto le mie parole non esprimeranno verità imprescindibili e giudizi incondizionati dai miei gusti. È consigliata per chi ha già letto l’opera e vuole confrontarsi con un altro punto di vista.

 

Primi passi – Cotton Tales (Jessica “Loputyn” Cioffi)

Sgranate gli occhi, prendete fiato, concentratevi su ogni tavola, soffermatevi su ogni vignetta.

Quello che vi aspetta aprendo per la prima volta Cotton Tales è magnificenza.

Le illustrazioni di Jessica Cioffi sono da assaporare ad ogni sguardo: l’acquarello dona armonia alle forme, i colori derivanti da questo stile accompagnano perfettamente il setting ottocentesco dell’opera.

Questa tecnica grafica accentua e caratterizza maggiormente le peculiarità di Cotton Tales, immergendo ancora di più il lettore nel fantastico mondo creato da Loputyn.

Le sfumature grottesche e horror dell’ambientazione saranno chiare fin da subito, lasciando comunque spazio all’armoniosità dell’epoca vittoriana e ad una dolcezza tipica di questa autrice.

frame cotton tales 1.png

frame cotton tales 2.png

Il racconto oscilla in un continuo climax di mistero. La trama costruita da Loputyn lascia il lettore in una suspense voluttuosa, creando il desiderio di scoprire nuovi tasselli della narrazione.

La sottile linea tra reale e surreale si spezza: il protagonista si trova immerso tra un piano onirico e uno terrestre senza possibilità di distinguerli, riscontrando così difficoltà nel concepire ciò che lo circonda e la realtà dei fatti.

Seguiremo il cammino di ricerca del protagonista per delineare i suoi frammenti mnemonici, venendo a contatto con svariati personaggi che lo seguiranno e/o lo ostacoleranno (?) in questa impresa.

I personaggi alcune volte potrebbero risultare caratterialmente piatti o univoci, poiché introdotti con uno stile “kawaii” ben delineato e voluto (a molti di voi piaceranno sicuramente).

Tuttavia la coerenza dei personaggi e della trama non ha alcuna sbavatura, rendendo la graphic novel ancora più coinvolgente.

Lo consiglio?

Assolutamente si!

La narrazione in Cotton Tales è intrigante, i disegni sono perle per gli occhi: tutti i sensi saranno approfonditamente appagati leggendo questa opera.

Dove trovare Cotton Tales: http://www.shockdom-store.com/fumetti/142-cotton-tales-9788896275597.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...